Obesi, problemi anche dopo la morte

SYDNEY – Il diffondersi dell’obesità in Australia causa problemi anche dopo la morte. I patologi forensi chiamati a eseguire autopsie lamentano che le salme degli obesi sono diventate un rischio negli obitori.

“Questi corpi sono difficili da muovere e da conservare, e presentano gravi problemi logistici per i patologi che tentano di eseguire esami standard’, scrive l’autore dello studio dell’Universita” di Adelaide, Roger Byard.

Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.